Skip to content
Dinosauri .ORG

Abelisaurus

Nome: AbelisaurusDiet: CarnivorousWeight: 3 tonsPeriod: Jurassic MediumFound in: Patagonia

Il Abelisaurus è un dinosauro carnivoro che viveva in Patagonia, quello che sarebbe diventato oggi il territorio meridionale del Cile e dell’Argentina, durante il tardo Cretaceo, chiamato anche Cretaceo superiore, cioè circa 83-80 milioni di anni fa.

E ‘stato scoperto solo fino ad oggi un enorme cranio , una scoperta che ha rivoluzionato il mondo della paleontologia.

Il cranio rinvenuto nel 1985 nella Patagonia dallo storico e paleontologo Roberto Abel, che gli ha dato il nome. Abelisaurus significa ” Abel o ” Abel rettile”, come lo chiami rettile o lucertola.

Lo sapevi che…..? Roberto Abel è stato il fondatore del Museo Provinciale di Cipolletti Carlos Ameghino e professore della Scuola Manuel Belgrano di Cipolletti, città situata ad ovest del dipartimento generale Roca nella provincia di Río Negro in Argentina. Città dove l’insegnante è morto nel 2008, a 89 anni.

Tuttavia, anche due grandi paleontologi argentini hanno documentato e studiato questo dinosauro, come Fernando Novas e José Fernando Bonaparte, che stanno documentando grandi studi come l’Argentinosaurus, un dinosauro erbivoro che abitava anche la Patagonia.

Ma continuiamo con il nostro grande dinosauro carnivoro, l’Abelisaurus, che vi presenteremo in profondità.

Tassonomia di Abelisaurus

KingdomDivisionSuperclassClassClassSubclasseOrdenSubirdenInfraordenInfraordenFamiliaEspecieAnimalia Chordata Tetrapoda Sauropsida. Diapsida Saurischia Theropoda Ceratosauria Abelisauridae Abelisaurus Comahuensis

  • Il regno di Abelisaurus è Animalia
  • La divisione a cui appartiene il Abelisaurus è Chordata
  • La superclasse è Tetrapoda
  • La classe di cui fa parte Abelisaurus è Sauropsida
  • La sottoclasse è la Diapsida
  • L’ordine di cui fa parte Abelisaurus è Saurischia
  • Il sottoordine è Theropoda a
  • L’infraordine a cui appartiene Abelisaurus è Ceratosauria
  • La famiglia di Abelisaurus è la Abelisauridae.
  • Infine, la specie a cui appartiene è la Abelisaurus Comahuensis.

Caratteristiche di Abelisaurus

In seguito alla scoperta del cranio, sono stati effettuati una serie di calcoli dai quali sono state ricavate le misure che questo imponente carnivoro avrebbe potuto ottenere. Si stima che potrebbe aver pesato circa 3 tonnellate e misurato circa 9 metri di lunghezza , cioè dalla punta della coda alla punta del muso.

Si ritiene che egli potrebbe facilmente girare la testa da un lato all’altro, avendo piena mobilità a quasi tutti i lati e l’angolo della testa, grazie alla forma del collo, che era in S.

Erano teropodi bipede ed è che camminavano totalmente eretti sulle loro due potenti zampe posteriori, sostenendo il peso di tutto il corpo sulle loro grandi e forti dita.

Caratteristiche di Abelisaurus

Logicamente carnivoro, aveva artigli potenti ed enormi sulle zampe posteriori, mentre le zampe anteriori erano appena mobili, infatti si ritiene che fossero inutili per quasi nulla; i suoi denti erano molto affilati, allungati e ricurvi.

Si ritiene inoltre che fosse uno dei dinosauri più veloci del momento raggiungendo 30 km/h non c’è niente!

Molti di questi dettagli e caratteristiche che abbiamo commentato sono stati raggiunti anche grazie allo studio di tutti i dinosauri che compongono la famiglia Abelisauridae a cui appartiene anche, ad esempio, il Carnotauro, dinosauro carnivoro del Cretaceo superiore, che ha vissuto anche in Patagonia e che è stato usato in larga misura come dinosauro comparativo.

Ed è che qualcosa che tutti questi dinosauri della famiglia Abelisauridae avevano in comune è che erano terópodos , con alcune estremità posteriori molto muscolose, robuste e forti, mentre le estremità anteriori sono molto piccole e i loro crani sono grandi, stretti e con crepe , ciò che li ha favoriti poiché il peso dello stesso è stato ridotto in questo modo, ottenendo che era più leggero.

Il cranio dell’Abelisaurus

Skull discovered from Abelisaurus

Concentriamoci un po’ più in dettaglio su come il cranio dell’Abelisaurus è stato trovato quasi interamente nel 1985, come abbiamo già detto dal Dr. Abel.

Media circa 85 centimetri di lunghezza e aveva grandi aperture che lo hanno reso più leggero, oltre ad avere alcune creste nasali, che ti fanno pensare che aveva un senso dell’olfatto molto sviluppato.

Un’altra caratteristica del cranio dell’Abelisaurus sono le sue due piccole e robuste creste , che si credeva servissero ai maschi per combattere tra loro nel periodo di calore e corteggiamento verso le femmine.

Il suo muso o mandibola è arrotondato nella parte anteriore e i suoi denti sono veri e propri coltelli, infatti, hanno un bordo interno seghettato, sono lunghi, piatti e curvi per strappare facilmente la sua preda una volta che è stata morsa.

I suoi occhi si trovavano nella parte più alta del cranio apparentemente protetto da una protuberanza che esce appena sopra come “sopracciglio” e che servirebbe a proteggerli.

Appena dietro le orbite degli occhi tenevano i muscoli responsabili dell’apertura e della chiusura della mandibola e questo muscolo doveva essere così grande che qualcosa doveva perdere in cambio e questa era la materia grigia.

Il suo cervello era piuttosto piccolo al confronto. Ma è chiaro che non si può avere tutto, quindi è meglio avere una mascella potente con cui attaccare e nutrire che essere uno dei grandi pensatori del momento.

Dove e come ha vissuto Abelisaurus?

Abelisaurus huntingL’Abelisaurus visse principalmente in Patagonia, che oggi è il territorio meridionale del Cile e dell’Argentina; anche se si ritiene che avrebbe potuto vivere in Nord America, ma questi ultimi sono ancora ipotesi.

Anche se l’Abelisaurus era un dinosauro apparentemente solitario, si ritiene che al momento della caccia avrebbe potuto farlo in gruppi organizzati , essendo uno dei più grandi predatori del momento. Ed è che l’unione fa la forza, soprattutto quando le dighe che erano stalking non ha cessato di essere enorme sauropods circa 30 metri di lunghezza.

Si pensa che alcune di queste vittime di cui Abelisaurus avrebbe potuto nutrirsi sarebbero state Kritosaurus o T itanosaurus.

Anche se si ritiene anche che avrebbe potuto essere uno spazzino e nutrirsi di quegli animali morti che erano stati trovati sulla strada.

Insomma, potremmo dire che l’Abelisaurus mangiava principalmente gli animali che cacciava, ma non avrebbe mai fatto niente di meno di quello che si poteva trovare, o perché era stato abbandonato da altri predatori o perché l’animale stesso era morto per altri motivi.

Ma era davvero il più grande predatore della storia?

E’ difficile rispondere a questa domanda, soprattutto quando si tratta di una specie estinta che risale a tanti anni fa e di cui è stato trovato un solo cranio. Arrivare ad ottenere molte delle sue caratteristiche fisiche, come il suo peso o la sua media, confrontandolo con altri dinosauri simili a lui.

Ma poiché amiamo i confronti ed è qualcosa che non possiamo evitare, compreremo l’Abelisaurus con altri rettili del momento, naturalmente anche dinosauri carnivori.

Abelisaurus vs Carnotaurus

Stalking CarnotauroIn questo caso più che un confronto tra Abelisaurus vs Carnotaurus , è un confronto tra i due rettili, perché grazie a Carnotaurus sono state scoperte molte delle caratteristiche di Abelisaurus in quanto entrambi appartengono alla stessa famiglia di dinosauri carnivori, i Abelisauridae, di cui vi abbiamo parlato all’inizio del post.

Ma anche così, ci sono alcune differenze tra i due che riassumiamo qui di seguito:

AbelisaurusCarnotaurusMisure9 metri di lunghezza8 – 9 metri di lunghezzaPeso3 tonnellate2 tonnellateCranium85 cm60 cm60 cmCibo principaleSauropods di grandi dimensioniAnimali di piccola taglia

Abelisaurus vs Albertosaurus

img wp-image-9691″ src=”https://cdn3.dinosaurioss.com/wp-content/uploads/2016/09/Albertosaurus-atacando-300×175.jpg” alt=”Albertosaurus attacking” height=”146″ srcset=”https://cdn3.dinosaurioss.com/wp-content/uploads/2016/09/Albertosaurus-atacando-300×175.jpg 300w, https://cdn1.dinosaurioss.com/wp-content/uploads/2016/09/Albertosaurus-atacando.jpg 460w” sizes=”(max-width: 250px) 100vw, 250px” />Albertosaurus ha abitato la parte occidentale del Nord America.

E anche se sono entrambi teropodi bipedi, ci sono alcune piccole differenze tra loro:
AbelisaurusAlbertosaurusMisure9 metri di lunghezza9 metri di lunghezza9 metri di lunghezzaPeso3 tonnellate1,5 tonnellateCibo principale Grande sauropodsMedium animali di taglia mediaFamigliaAbelisauridaeTyrannosauridae Si ritiene che Albertosaurus a differenza di Abelisaurus non cacci in gruppo, ma che i gruppi sono stati creati quando sono arrivati per mangiare la preda, probabilmente cacciati da uno di loro.

La conseguenza di questo è stato che sono venuti ad attaccarsi a vicenda, prendendo tali morsi che alla fine si sono infettati e persino uccisi. Qualcosa di simile a ciò che accade oggi con il Drago di Komodo.

Andiamo! Andiamo! Andiamo! Andiamo! Andiamo! Andiamo! Che era una tale follia che si sentivano durante i pasti che potevano persino uccidersi a vicenda per continuare a mangiare. E sì, anche le vittime erano divorate, praticando il cannibalismo.

Abelisaurus vs Spinosaurus

Spinosaurus fightingE infine stiamo andando a confrontare l’Abelisaurus con un’altra grande specie di carnivori, che pur non condividendo né tempo né spazio, non smette di essere degno di ammirazione.

Gli Spinosaurus vissero durante il Cretaceo inferiore in Nord Africa, ma come diciamo noi è stato uno dei più temuti rettili carnivori del momento e non è per niente di meno.

Ma passiamo al confronto tra i due dinosauri: Abelisaurus vs Spinosaurus
AbelisaurusSpinosaurusSpinosaurusMisure9 metri di lunghezza18 metri di lunghezzaPeso3 tonnellate20 tonnellateCibo principale Grandi sauropodsAnimali di tutti i tipi*TeropodiAnda erettoAnda con un corpo orizzontale rispetto alla terraFamigliaAbelisauridaeSpinosauridae Come potete vedere le misure di Spinosaurus non passano inosservate ed era più grande del Tyrannosaurus Rex o anche del Gigantosaurus!

Spieghiamo un po’ di più quell’asterisco che abbiamo aggiunto in termini di ciò che è stato alimentato. Lo Spinosaurus non faceva “ascos” a nulla, poiché cacciava prede di ogni tipo, dai Rugops e Carcharodontosaurus, ai rettili volanti; era anche uno scavenger Go! che ogni opportunità e forma di alimentazione era altrettanto buona e valida.

Ci resta poco più da raccontarvi di questo grande carnivoro, l’Abelisaurus, che lasciarvi un piccolo documentario, che anche se non è in spagnolo (ma in un perfetto tedesco) vi darà una migliore idea di come questo enorme dinosauro avrebbe potuto venire a vivere e comportarsi:

Come sempre, ora è il tuo turno di lasciarci un commento con le tue opinioni!

Enrique Gastelo 2016-09-21CET12:09:27:27 2017-06-05CET08:06:06:03