Skip to content
Dinosauri .ORG

Chasmosaurus

  • Nome: Chasmosaurus
  • Dieta: Erbivoro
  • Peso: 3.5 tons
  • Periodo: Cretaceo
  • Trovato: Nord America

Il genere Chasmosaurus comprende una serie di specie di ornitisquios ceratopsianos dinosauri che vissero durante il periodo cretaceo in Nord America.

Sebbene avesse dimensioni e forma simili a quelle di un rinoceronte, se dimentichiamo le 3 corna che aveva in totale e la caratteristica gola del ceratopsianos, il suo nome viene a significare “lucertola aperta”.

E ‘stato anche conosciuto come “il dinosauro rinoceronte” per la sua somiglianza con questo mammifero, ma sempre in mente che era un dinosauro e non un mammifero.

In questo articolo vi raccontiamo tutte le informazioni disponibili su questo impressionante dinosauro.

Il genere Chasmosaurus comprende una serie di specie di ornitisquios ceratopsianos dinosauri che vissero durante il periodo cretaceo in Nord America.

Sebbene avesse dimensioni e forma simili a quelle di un rinoceronte, se dimentichiamo le 3 corna che aveva in totale e la caratteristica gola del ceratopsianos, il suo nome viene a significare “lucertola aperta”.

E ‘stato anche conosciuto come “il dinosauro rinoceronte” per la sua somiglianza con questo mammifero, ma sempre in mente che era un dinosauro e non un mammifero.

In questo articolo vi raccontiamo tutte le informazioni disponibili su questo impressionante dinosauro.

Informazioni di base sul Chasmosaurus

Il Chasmosaurus è un ceratopsid di medie dimensioni. Il suo nome si riferisce alla sua caratteristica gola.

Quanto manca? -Tra 5 e 6 metri di lunghezza.
.
Qual è la tua altezza? – Il Chasmosaurus ha un’altezza di circa 2 metri.
Qual è il tuo peso? – Il peso medio di questo animale estinto è di circa 3,6 tonnellate.
Quando hai vissuto? È apparso sulla Terra 76 milioni di anni fa ed è scomparso 70 milioni di anni fa (c’erano 6 milioni di anni sulla Terra).
.
Qual è il tuo ordine? – L’ordine di Chasmosaurus sono le ornitche. Per essere più specifici, proviene dall’infraordine Ceratopsia .

Tassonomia di Camptosaurus

Reino Animalia; Filo Chordata; SuperordenDinosauria; Classe Sauropsida; OrdenOrnithischia> Suborden Neornithischia; Infraorden Ornithopoda> Familia Ceratopsidae; Subfamilia Ceratopsinae; Género Chasmosaurus

La famiglia: i ceratosidi

Il chasmosaurus appartiene alla famiglia dei ceratopsidi ( Famiglia Ceratopsidae). Questa famiglia comprende tutti i dinosauri che avevano le corna .

Questo gruppo di dinosauri ha abitato la Terra durante la fine del Cretaceo (l’ultimo dell’era dei dinosauri).

L’esistenza dei ceratosidi era molto breve, anche se si trattava di un gruppo di dinosauri piuttosto popolare. Ha avuto un discreto successo perché sono apparse molte specie di questa famiglia (tra cui Chasmosaurus).

La famiglia dei ceratopsidae non può essere facilmente suddivisa, in quanto la maggior parte di loro condividono tutte le caratteristiche e non c’è molto da differenziare.

Tuttavia, l’unica distinzione che si poteva fare era la dimensione delle loro collane. Ceratosides che hanno una grande collana e quelli che hanno una breve collana.

Sembra che i collare grandi siano stati la tappa successiva nell’evoluzione di coloro che avevano il collare corto. Questa deduzione si basa sul fatto che i più antichi sono di solito di collana corta, mentre i resti più recenti che abbiamo sono di grandi ceratosides collana.

Caratteristiche dei ceratosidi

Assolutamente tutti i ceratosidi avevano le corna . Avevano le corna sopra il naso e sopra gli occhi. Coloro che non avevano corna e solo le protuberanze erano prima delle ceratosidi. Come esempio abbiamo Psittacosaurus e Protoceratops.

Inoltre, i ceratosidi avevano un becco forte e dei denti che si sbriciolavano dietro. Il becco osseo curvo sul muso permetteva di sradicare rami con foglie resistenti.

Descrizione del Chasmosaurus

I Chasmosaurus erano una specie ceratoside con una taglia media. Non era né il più grande né il più piccolo, la sua dimensione era la media.

Questo dinosauro aveva un’altezza di circa 2 metri, mentre la lunghezza sarà compresa tra i 5 e i 6 metri. Il peso di questa creatura estinta è di circa 3600 kg.

Vale la pena ricordare che, come tutti i ceratópsidos, i Chasmosaurus sono quadrupedi (hanno quattro zampe) e che sono animali bollenti .

La sua enorme gola gli copriva le spalle e il collo. Lo usavano per scacciare i loro predatori e a loro volta lo usavano per attirare il loro partner.

Si tratta di una sorta di volano, un telaio osseo che ha grandi recinzioni che sono stati coperti da pelle.

Aveva, come descritto sopra, di tre corna . Uno di loro lo ha situato sul naso (un piccolo corno) e altri due sui suoi occhi.

La coda e le gambe erano molto corte e aveva cinque dita dei piedi per ogni gamba. Aveva un muso grande ma senza denti, così come le protuberanze sulle guance.

È anche noto che il Chasmosaurus aveva osteodermi , grazie ad un campione di pelle fossilizzata che sono stati in grado di indagare. In teoria sono stati posti in file uniformemente distanziate.

L’osteodermo è una placca ossea situata nella scala o pelle degli animali. Non appartengono allo scheletro dell’animale e si trovano in diversi animelli (non correlati) come Ceratosaurus.

.

coccodrilli hanno anche e nel suo caso è quello di catturare il calore, la sua funzione è simile a celle solari, perché il sangue passa attraverso le loro strutture ossee e a sua volta è riscaldato e distribuisce il calore a tutto il corpo.

Il suo cranio era di proporzioni piuttosto grandi, essendo un quarto della lunghezza del suo corpo, con 2 metri di lunghezza, mentre l’intero animale misurava tra i 5-6 metri.

Si può affermare che il Chasmosaurus ha uno dei più grandi teschi conosciuti tra gli animali terrestri.

La collana (volantino) di cui abbiamo parlato prima, aveva la forma di un cuore. La struttura dell’osso è divisa in due grandi lobi e un osso centrale .

Anche se questo lo ha fatto sembrare più grande e spaventare i predatori, la verità è che il suo volante non è servito come metodo di difesa . E ‘solo la pelle tesa tra le sue ossa, quindi era praticamente molto fragile.

Vale anche la pena di notare che in calore, il volante può essere diventato un colore brillante o aumentato di dimensioni per attirare l’attenzione in calore.

Chasmosaurus kaiseni e Chasmosaurusbelli

Inizialmente sia C.kaiseni che C.belli erano considerate specie distinte. Nel caso di C.kaiseni con lunghi collari sulla fronte, a differenza di C.belli con corna corte. In seguito si è scoperto che alcuni erano maschi e altri erano femmine e che appartenevano alla stessa specie.

Dettagli interessanti sul Chasmosaurus

Al fine di distinguere i tipi di ceratópsidos abbiamo fatto all’inizio che sono stati separati da dimensioni sulle loro corna. Ne consegue che questa classificazione è probabilmente errata e che le corna lunghe appartengono ai maschi e le corna corte alle femmine .

Potete trovare uno scheletro completo di Chasmosaurus in mostra al Royal Tyrrell Museum. Questo museo si trova in Alberta, Canada.

esqueleto-chasmosaurus-museo“https://dinosauri.org/wp-content/uploads/2019/01/esqueleto-chasmosaurus-museo.jpg 600w, https://cdn1.dinosaurioss.com/wp-content/uploads/2016/07/esqueleto-chasmosaurus-museo-300×199.jpg 300w” sizes=”(max-width: 600px) 100vw, 600px” />.

Non erano molto veloci, ma non dovevano esserlo neanche loro. Un bambino di 3 anni aveva le stesse dimensioni del volante di uno più vecchio.

Quando e dove viveva questo dinosauro?

Quando è vissuto questo dinosauro? – E’ strano parlare di anni in questi casi. Non si può davvero apprezzare gli anni che sono passati di più del semplice numero. Nessuno è in grado di abituarsi all’idea di quanti anni sono passati (la razza umana “solo” è sulla Terra da 200.000 anni).

Il Chasmosaurus apparve sulla Terra 76 milioni di anni fa e scomparve con la fine dei dinosauri (il meteorite che ha spazzato via tutte le specie di dinosauri) e che era circa 70 milioni di anni fa.

Hanno vissuto nell’ultimo periodo dell’era mesozoica, nel periodo cretaceo. Se vogliamo essere più concreti sarebbe nel Cretaceo superiore maestrichziano. È molto probabile che il meteorite che ha terminato l’Era Mesozoica (l’Età dei dinosauri) ha terminato anche l’esistenza di Chasmosaurus.

.

Dove vivevano i Chasmosaurus? – Si può fare riferimento solo all’area dove sono stati trovati i fossili. E ‘possibile che egli aveva abitato più zone, ma ovviamente non avendo trovato fossili non si può dire di essere certi. Il Chasmosaurus abitava il Nord America al largo della costa di Laramidia.

La difesa del dinosauro rinoceronte

Diventa normale per i dinosauri in ebollizione diventare la preda dei dinosauri carnivori.

Questo perché i dinosauri bollenti tendono ad essere più calmi e non hanno artigli o denti affilati come i carnivori. Ecco perché non c’è da stupirsi se i Chasmosaurushanno nemici.

Il trucco del Chasmosaurus di fronte ai nemici è quello di utilizzare il volante come difesa, oltre alle loro corna per intimidire il predatore. Vivevano in branchi e, in caso di attacco, venivano messi in cerchio, creando una barriera grazie alle loro grandi balze e alle loro corna.

Questa posizione li avrebbe aiutati a sopravvivere e a intimidire il nemico che voleva mangiarli.

Cosa mangiavano i Chasmosaurus?

Cosa mangiano questi dinosauri rinoceronti? – Va notato che questi dinosauri non erano molto alti, essendo alti solo 2 metri (un adulto medio misura 1,75 metri).

I Chasmosaurus sono animali heviborous così come un’altra specie di dinosauro che abbiamo descritto, il Camarasaurus. A differenza del camarasaurus che aveva colli così lunghi che potevano raggiungere altezze di vegetazione, il chasmosaurus ha raggiunto solo basse altezze di vegetazione.

Le piante che mangiava erano molto selettive a causa del loro grande muso, bassa statura e mascelle senza denti.

Chi ha scoperto le tre corna?

Chasmosaurus located at the Philadelphia Academy of Natural Sciences

Chi ha scoperto le tre corna? – Come sarebbe stato meno, anche questa specie è stata scoperta al tempo della guerra delle ossa. Fu scoperto concretamente nel 1898.

Lawrence Morris Lambe era responsabile dell’indagine geologica del Canada. Stava facendo il suo lavoro nella zona della baia delle bacche quando ha trovato il primo olotipo che esiste sopra il chasmosaurus, l’olotipo NMC 491.

Il olotipo NMC 491 appartiene al volante, cioè alla zona del collo.

Lambe era consapevole che la sua scoperta era una nuova specie , ma quello che non ci si aspettava è che sarebbe stato un genere totalmente nuovo.

Lambe riteneva che la specie scoperta appartenesse ad un genere ceratopsiano con brevi balze, il Monoclonius. Concretamenete battezzò il suo ritrovamento come Monoclonius belli e quindi onorare il collezionista che lo trovò veramente, il signor Walter Bell.

Solo nel 1913 il paleontologo Charles Hazelius Sternberg e i suoi figli trovarono più parti della specie supposta Monoclonius belli. Queste parti sarebbero state trovate dal Dinosaur Park Formation nella città di Alberta (Canada).

Sternberg ha trovato un esemplare (NMC 2245) ed è uno scheletro abbastanza completo della specie. Esso include anche informazioni sulla pelle.

Nel 1914, Lambe si rese conto che in realtà non era una specie semplice ma un nuovo genere e lo chiamò Protosaurus. Tuttavia, questo nome veniva usato da un rettile (trovato nel 1836 da Meyer). Così qualche tempo dopo Lambe ha scoperto e ufficialmente il genere è nato Chasmosaurus .

.

Da quella data, la descrizione di Chasmosaurus è stata completata di volta in volta grazie alle nuove scoperte di resti. Tra gli altri resti sono stati trovati diversi teschi. E sono state create nuove specie.

Nel 1933, Barnum Brown chiamò Chasmosaurus kaiseni (enhomenajea Peter Kaisen) la specie che aveva trovato. Secondo lui, la differenza era che aveva le corna più grandi. Era basato su AMNH 5401, un teschio.

Diverse altre specie sono state nominate nel corso degli anni:

  • 1933 – Richard Swan Luli nomina la specie C.brevirostris
  • 1940 – Charles Motram Sternberg aggiunto a C.russelli.
  • 1987 – Gregory S. Paul ha cambiato il nome Pentaceratops stembergii in Chasmosaurus stembergi. Tuttavia, non ha trovato accettazione.
  • 1989 – Thomas Lehman descrive C.mariscalensis (in Texas). Attualmente ha un proprio genere, Vagaceratops (dal 2010).
  • 2000 – George Olshevsky ha cambiato nome Monoclonius recurvicomis (scoperto da Cope nel 1889) come Chasmosaurus recurvicornis.

L’unica specie di Chasmosaurus: C.belli e C.russelli

Nonostante il numero di specie che sono state nominate, la maggior parte sono state nominate in modo errato. Non ci sono tante specie trovate di Chasmosaurus , ce ne sono solo due: il C.belli e il C.ruselli.

.

La differenza tra la specie C.belli e la specie C.ruselli è minima . Presenta leggere differenze morfologiche e anche nella stratigrafia. Nel caso di C.ruselli, si trova nel più antico del Dinosaur Park Formation e il C.belli nel mezzo del Dinosaur Park Formation.

Cosa ne pensi del post? Hai trovato utili le informazioni qui riportate? Pensi che ci sia sfuggito qualcosa? Vuoi contribuire con qualche informazione? Usa la casella di commento e condividi!

Concludiamo questo post lasciandovi un video in onore di Chasmosaurus dove potete vedere una grande raccolta di informazioni su questo particolare dinosauro: