Skip to content
Dinosauri .ORG

Ittiosauro

Nome: IchthyosaurusDiet: CarnivorousWeight: 90 chilogrammiPeriod: Triassic Medium to JurassicFound in: Belgio, Inghilterra e Svizzera

Il Ichthyosaurusera un genere di rettili dall’aspetto molto particolare. Ha vissuto con i primi dinosauri che sono apparsi sulla Terra, in particolare durante il periodo Triassico (circa 210 milioni di anni fa, questo è piuttosto alla fine del periodo).

Questo esemplare è stato classificato nel gruppo dei rettili sauropsid ittiotterigiani sauropsid .

Come diciamo che il suo aspetto era molto particolare, perché il suo aspetto ci ricorderebbe un misto di pesce e delfino .

Infatti, il suo nome significa “pesce lucertola” e deriva dal greco.

E anche se ci ricorda enormemente il delfino in termini di aspetto, dobbiamo essere chiari sul fatto che il delfino è un mammifero, mentre il nostro dinosauro protagonista è un rettile a tutte le luci.

Questa somiglianza è dovuta alla convergenza evolutiva .

Ma questo dettaglio e molti altri che vi racconteremo dopo, perché abbiamo le informazioni sull’ Ichthyosaurus più completo di tutti i siti internet di lingua spagnola. Scopritelo voi stessi! E non andate via fino a quando non avrete letto tutto su questo carnivoro pesce lucertola triassico.

Tassonomia di Ittiosauro

KingdomDivisionClassOrdenFamiliaGender Animalia Chordata Sauropsida Ichthyosauria Ichthyosauridae Ichthyosaurus

  • L’esemplare appartiene al regno Animalia.
  • Questo rettile corrisponde al bordo Chordata.
  • La sua classe è Sauropsida.
  • Il suo ordine si chiama Ichthyosauria.
  • Si trova all’interno della famiglia chiamata Ichthyosauridae.
  • Il suo genere è Ichthyosaurus.

Storia dell’Ittiosauro

Per essere più precisi, specifichiamo che questo rettile ha abitato la terra dalla fine del Triassico e l’inizio del Giurassico. Si tratterebbe di 210-140 milioni di anni fa, più o meno.

History of Ichthyosaurus

Mary Anning è stata la scopritrice alla fine dell’Ottocento di una struttura ossea completa e in buono stato di conservazione in Inghilterra, grazie alla quale è stato possibile conoscere quale fosse il suo stile di vita, oltre a molti altri dettagli.

Detto questo, va notato che questo delfino preistorico è stato scoperto nel continente europeo, in particolare in Belgio, Inghilterra e Svizzera.

Anche se i ritrovamenti più importanti di questo esemplare sono stati fatti nel paese dell’Europa centrale della Germania, per essere più precisi nella zona di Holzmaden, dove sono state trovate molte vestigia, per non dire centinaia di fossili di questo rettile, che hanno anche contribuito notevolmente a discernere la natura e l’origine di questo dinosauro marino.

I fossili trovati erano in buone condizioni e ce n’erano così tanti che hanno facilitato enormemente la ricostruzione totale dell’animale.

Descrizione di Ichthyosaurus

Anche se forse ciò che ha attirato l’attenzione di tutti questi fossili è che al loro interno sono stati trovati resti di altri animali, il che presuppone che potrebbero essere la loro prole, giungendo alla conclusione inconfutabile che l’Ittiosauro sarebbe stato un animale vivipara .

Caratteristiche dell’Ittiosauro

Questo dinosauro marino di acque poco profonde potrebbe misurare fino ad un paio di metri di lunghezza.

Un’altra curiosità di questo dinosauro è che aveva due strutture molto caratteristiche nella sua anatomia:

  • una di queste strutture era la sua pinna situata nella zona dorsale composta da tessuto carnoso, simile a quello degli squali.
  • e l’altra struttura corrisponderebbe alle canne caudali o pinne caudali, che crescevano sulle vertebre invertite della coda.

Un’altra caratteristica che colpisce per la sua forma è quella della coda, che è simile a quella di un pesce.

….beh, quello, e aveva quattro pinne ai lati del corpo, due anteriori e due posteriori.

ichthyosaurus

Con quella fisionomia, l’Ittiosauro poteva nuotare a circa 45 km/h, il che non è affatto male.

Come un buon carnivoro, aveva una mascella con zanne affilate, con cui intrappolò e strappò la sua preda.

E’ noto che la struttura ossea della zona dell’orecchio di questo animale era piuttosto grottesca, cioè aveva un osso solido, con il quale il suono raggiungeva l’orecchio interno attraverso le vibrazioni prodotte nell’acqua.

Il suo senso della vista era il più sviluppato di tutti, con occhi enormi e sensibili di circa 7 cm, che erano protetti da placche ossee, così l’animale era responsabile per foraggiamento per il cibo per sopravvivere e per vedere i loro predatori ed essere in grado di dare la fuga .

Alimentazione Ittiosauro

La loro dieta si basava principalmente su pesci più piccoli dei loro e su alcuni molluschi preistorici già estinti, come le belemnitas e le ammonitas.

E, a sua volta, serviva da preda ad altre specie ittiosaridi più grandi.

Una curiosità

All’inizio si pensava che l’Ittiosauro scendesse a terra per avere le sue uova giovani e buone, perché si pensava che fossero ovipari, cosa che in seguito fu negata.

Quello che in realtà sembra essere accaduto è che le femmine hanno tenuto la prole nel ventre fino a quando non sono state sviluppate a sufficienza per poter vivere all’esterno da sole.

Lì ci troviamo con il dubbio, ed è sconosciuto almeno al momento, se questi piccoli in un primo momento sono nelle uova, che si schiudono all’interno dell’utero rimanendo lì fino a quando non sono pronti per andare fuori (cosa che accade in alcuni tipi di squali) o se direttamente questi giovani sono stati sviluppati dal primo momento in utero.

Dopo quella riflessione, la curiosità viene qui, ed è che questi giovani sono nati togliendo prima la coda e all’ultimo posto la testa; in questo modo non annegherebbero durante la nascita.

ichthyosaurus pariendo

Ma una volta nati, hanno dovuto nuotare velocemente per nascondersi in luoghi poco profondi dove nessun predatore poteva catturarli.

E questo articolo e tutte le informazioni che abbiamo su questo dinosauro carnivoro dal fondo marino è arrivato a questo punto. Vi lasciamo con un interessante video Ichthyosaurus . In cui potete trovare molte più informazioni su come è stato e come ha vissuto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *