Skip to content
Dinosauri .ORG

Tarbosaurus

Nome: TarbosaurusDiet: CarnivorousWeight: 5 tonsPeriod: Upper CretaceousFound in: Mongolia

Il Tarbosaurus abitava il nostro pianeta circa 70 milioni di anni fa , durante il grande periodo cretaceo, un esemplare che era considerato anche un vero theropode tirannosaurid .

Il suo ambiente naturale si trova sul continente asiatico, in Mongolia, anche se un altro g gruppo di strutture incomplete è stato trovato anche in Cina.

Affascinante, vero? Bene, questo è solo un breve riassunto di tutte le informazioni di Tarbosaurus che abbiamo sul nostro sito web. Continuate a leggere e scoprire tutto su questo dinosauro cretaceo!

Tassonomia di Tarbosaurus

La tassonomia è responsabile della classificazione degli organismi secondo le relazioni filogenetiche, di prossimità “familiare”, che essi hanno tra di loro. Nel caso di questa superba creatura, la sua tassonomia è descritta di seguito:
KingdomDivisionClassOrdenSuperorderInfraordenFamilia Animalia Chordata Sauropsida Saurischia Dinosauria Theropoda Tyrannosauridae Tyrannosauridae .

  • Sei nel Regno Animalia
  • Bordo o divisione: Chordata
  • All’interno della classe Sauropsida
  • Appartiene al Superordine Dinosauro
  • All’interno dell’ordine Saurischia
  • Appartiene a Infraorder Theropoda
  • All’interno della famiglia Tyrannosauridae
  • Appartiene al genere Tarbosaurus

Storia di Tarbosaurus

Il suo nome significa in realtà ” reptile allarmante“, e nel mondo della paleontologia solo una specie è ufficialmente riconosciuta, l’esemplare chiamato Tarbosaurus bataar.

Nel frattempo, c’è ancora un forte dibattito tra gli scienziati più prestigiosi, poiché un gruppo di loro afferma con assoluta certezza che il genere Tarbosaurus è inesistente, a causa del fatto che si tratta in realtà di un esemplare che appartiene a Tyrannosaurus , ma d’altra parte, c’è un altro gruppo non minore di ricercatori che cercano di confutare questa teoria, quindi ci sono opinioni opposte che portano allo studio dell’animale.

D’altra parte, c’è anche un altro esemplare che potrebbe essere il parente diretto del dinosauro protagonista di questo articolo, questo nuovo esemplare ha ricevuto la denominazione ufficiale di Alioramus , che è stato trovato anche in una regione appartenente al paese della Mongolia.

Come con altri esemplari posti all’interno del ramo dei tirannosauridi , il Tarbosaurus si è rivelato un enorme predatore con piccole zampe anteriori che non avrebbero potuto essere utilizzate nel combattimento.

Lo sapevate che….Il suo peso era di circa 1000 chilogrammi e la struttura dentale di questo animale ha più di una dozzina di denti che hanno goduto di una forma molto affiliata e di grandi dimensioni.

D’altra parte possiamo osservare che le estremità della zona superiore erano piccole anche all’interno dei tirannosauridi , questo significa che il Tarbosaurus aveva bracci molto piccoli, che avevano anche solo un paio di dita non così resistenti o solide.

Questo esemplare ha sviluppato la sua esistenza in condizioni climatiche molto favorevoli , infatti le piogge e l’ambiente umido erano la cosa più comune nel suo ambiente, oltre che, si può presumere che sia stato l’animale che ha cacciato altri enormi esemplari erbivori e anche esemplari diversi come l’enorme Saurolophus.

.

Senza contare che un’altra delle sue vittime avrebbe potuto essere il Nemegtosaurus, un gigantesco sauropod dell’epoca.

Lo sapevate?…..Di questo esemplare sono state ricavate molte vestigia, tanto che oggi si conservano diverse decine di questi dinosauri, tra i quali si conservano anche diversi ed enormi crani, oltre a strutture ossee quasi intatte e complete.

Tutta questa ricchezza fossile ha permesso alla comunità scientifica interamente dedicata alla paleontologia di scoprire tutti i tipi di dati e conoscenze su questi animali conosciuti come Tarbosaurus .

Caratteristiche di Tarbosaurus

Per quanto riguarda i dettagli fisici di questo esemplare, possiamo concludere che la sua lunghezza era di circa 12 metri, mentre solo la sua altezza era di circa 3 metri, sul peso dell’animale non possiamo menzionare una cifra esatta perché non sono stati pubblicati dati al riguardo, ma si presume che non fosse superiore al peso del proprio Tyrannosaurus , animale con cui è sempre stato in grado di confrontarsi per le grandi somiglianze che possiedono.

Descrizione di Tarbosaurus

Il cranio di questo animale è stato in grado di misurare in totale circa 130 centimetri di lunghezza , godendo di una dimensione maggiore se lo confrontiamo con gli altri esemplari posti all’interno dei tirannosauridi , ad eccezione dell’imponente Tyrannosaurus .

Circa la forma di questo cranio possiamo dire che si è rivelato avere uno spessore considerevole, soprattutto nella zona posteriore, così come possiamo renderci conto che la zona posteriore del cranio non era abbastanza grande per la zona degli occhi per essere situato nello stesso modo come il proprio Tyrannosaurus , questo avrebbe sicuramente rimosso da Tarbosaurus la possibilità di vedere in forma di binoculare.

Inoltre, possiamo osservare la presenza di fenestras (cavità nel cranio), che si trovavano nel cranio di Tarbosaurus e che avrebbero potuto avere la funzione di diminuendo il grande peso che questo esemplare possedeva.

Sugli elementi dentali possiamo dire che avevano in totale più di 60 denti, che erano in quantità maggiore se li confrontiamo con il numero di denti che il proprio ed enorme Tyrannosaurus aveva nella zona mandibolare.

Inoltre, altri esemplari come il Gorgosaurus o il Alioramus , avevano nelle mascelle un numero maggiore di denti, anche se questi erano in generale molto più piccoli.

Lo sapevate che….Molti di questi elementi dentali avevano una forma ovale, tuttavia, abbiamo anche osservato la presenza di altri denti che godevano della forma di una lettera “D” , specificando che questo fenomeno si chiama eterodonzia ed è abbastanza comune tra la famiglia di questo esemplare unico.

L’elemento dentale più allungato si trovava proprio nell’area dove si trovava la mascella, dente che aveva una corona la cui lunghezza era di esattamente alcuni 85 mm, molto simile ad altri esemplari della sua famiglia .

Speriamo che abbiate trovato questo articolo utile e interessante. Qui ci salutiamo ma prima di partire con un video sul Tarbosaurus