Skip to content
Dinosauri .ORG

Troodon

Nome: TroodonDiet: Omnivorous Peso: 21 kgPeriodo: Upper CretaceousFound in: USA

Il Troodon era un genere di dinosauri intelligenti che abitavano il nostro pianeta durante il Cretaceo (circa 72 milioni di anni fa). È classificato nel gruppo dei dinosauri teropodi trodonici .

Questo genere avrebbe avuto l’aspetto di un’anatra vera e propria. Aveva un collo abbastanza lungo, mascelle lunghe e strette e denti affilati . Inoltre, le loro zampe anteriori avevano 3 dita con grandi artigli e le gambe posteriori sarebbero state adattate esclusivamente per la corsa.

Le dimensioni di Troodon sarebbero state piccole. Si stima che sarebbe stato lungo circa 2 metri, alto 1 metro e non meno di 25 a 50 chilogrammi di peso.

Ha queste informazioni sul Troodon ? Nel nostro sito web abbiamo niente di meno che le informazioni più complete che troverete….. Continuate a leggere e scoprirete tutto su questo onnivoro dinosauro del Cretaceo!

Drawing a TroodonDrawing a Troodon

/>

/>

/(max-width: 700px) 100vw, 700px” />

/> /

/(max-width: 700px) />

/> (max-width: 700px) />.

Cosa significa il nome Troodon?

Il significato del nome Troodon è “dente che fa male”, questo nome è di origine greca. Questo nome è stato assegnato perché il primo campione fossile trovato di questo dinosauro era un dente.

Dove, come e chi l’ha scoperto?

Poiché non sono stati trovati frammenti fossili completi, l’identificazione di questo dinosauro era piuttosto complicata.

troodonLa prima descrizione di Troodon è stata fatta dal biologo americano Joseph Leidy nel 1856. Descrizione fatta da un dente , scoperto nella prima formazione del fiume Judith a Montana-USA. Questo biologo ha deciso di chiamarlo Troodon.

Lo stesso Leydy credeva che tale dente appartenesse a qualche lacertilio (sottordine di rettili). Tuttavia, in seguito è stato dimostrato che si tratta di un dente di dinosauro ed è stato classificato come Megalosaurus dal paleontologo Franz Nopcsa nel 1901. Nonostante questo, tutto non era chiaro e la confusione su come classificare il Troodon continuava, inoltre, considerando che c’era un solo dente.

Nel 1924, il paleontologo americano Charles Gilmore suggerì che il dente apparteneva all’infraordine di troodon fossilpaquicephalosaurus del genere Stegoceras. Perché presentava alcune somiglianze nella struttura dei denti di questi dinosauri erbivori.

Stegoceras sarebbe diventato tassonomicamente sinonimo di Troodon . Così, per più di due decenni è stato considerato un Pachycephalosaurus erbivoro con un cranio spesso, e su questa base è stato assegnato alla famiglia dei troodontidi.

Riassumiamo un po’ , fino al momento del Troodon abbiamo solo un dente, questo dente in linea di principio si riteneva appartenesse a qualche rettile attuale, successivamente si è verificato che fosse di un dinosauro e si è cercato di classificare tassonomicamente questa specie, sulla base di somiglianze con altri resti fossili già trovati. Già capito questo possiamo continuare…..

Charles Mortram Sternberg nel 1945 sostiene che il Troodon non è un paquicephalosauride , come è stato detto per la prima volta, poiché un tale dente, aveva molte somiglianze con i denti di molti dinosauri predatori.

Il Troodon infine sarebbe stato classificato come theropode . Così tutta la famiglia dei troodontidi (Troodontidae) sarebbe classificata come teropodi.

Poco prima, un’altra importante scoperta era stata fatta. Sternberg nel 1932, aveva trovato resti fossili di zampe, artigli e parti di vertebre in Alberta-Canada.

Questa scoperta è stata descritta da Charles Hazelius Sternberg, che chiamerà questo dinosauro Stenonychosaurus, più tardi, collegherà il dente trovato da Leidy alle parti che descrive. Affermare di avere tratti simili. Tuttavia, egli non aveva alcuna base per corroborare tale ipotesi

.

Nel 1969 il cranio di un Troodon sarebbe stato trovato in una collezione museale, un ritrovamento fatto dal curatore di fossili Dale Russell. Questo cranio era caratterizzato da dimensioni tre volte superiori a quelle di qualsiasi altro dinosauro conosciuto.

Questa scoperta è stata descritta da Dale Russell, che ha anche aperto un ampio dibattito nel mondo scientifico, questo dibattito sarebbe stato avviato, dopo che Russell ha sostenuto che se il Troodon non si fosse estinto si sarebbe evoluto in un pensiero biped molto simile a noi esseri umani , la cui forma evoluta ha chiamato dinosauroid, ma di questo parleremo più avanti in questo articolo.

Infine nel 1987 il paleontologo canadese Philip Currie ha classificato i nomi Pectinodon, Stenonychosaurus e Polyodontosaurus come sinonimi minori di Troodon (Troodon formosus). Queste conclusioni sono state sostenute da un gran numero di scienziati.

Infine, va chiarito che il troodon diventerebbe un genere di dinosauro, rappresentato da una sola specie, che può ricevere nomi scientifici diversi (Pectinodon, Stenonychosaurus e Polyodontosaurus). Si prevede che più resti di questo dinosauro si troveranno in seguito e molto di più su di esso.

Dove e quando hai vissuto?

Questo teropodo viveva nel Cretaceo superiore, circa 72 milioni di anni fa. Ha vissuto in quello che oggi conosciamo come Nord America e Asia.

Troodon Natural Habitat

Il loro habitat era caratterizzato da estese pianure vicino a laghi, prati, paludi, colline pedemontane e altre aree ricche di vegetazione . E ‘anche noto che il troodon era perfettamente adattato al clima, a causa del fatto che molti dei suoi reperti sono andati al nord dell’America. Va detto che nel Cretaceo superiore la maggior parte dei continenti erano già separati e avevano già una forma molto simile a quella che vediamo oggi.

Caratteristiche generali

Questo dinosauro aveva una lunghezza di circa 2,54 metri, un’altezza compresa tra 0,7 e 1 metro e poteva pesare tra i 21 e i 50 chilogrammi.

Il Troodon era bipede, camminando su gambe piuttosto sottili e lunghe. Per quanto riguarda le sue estremità superiori, erano fondamentalmente adattate per maneggiare con grande facilità gli oggetti di uso quotidiano.

Inoltre, le zampe posteriori avevano artigli molto affilati, come il Velociraptor o il Deinonychus, ma gli artigli Troodon erano relativamente più piccoli. Si ritiene che li ha usati per catturare la sua preda facilmente e anche per difendersi da altri predatori o concorrenti.

Descripcion del Troodon

Sulla posizione delle braccia , ci sono diverse teorie: la maggior parte degli scienziati ritiene che il Troodon aveva le braccia tese in avanti, come la maggior parte dei dinosauri bipedi e come mostrato nella maggior parte delle immagini.

Tuttavia, un altro gruppo di paleontologi credeva (forse per la sua somiglianza con gli uccelli) avesse le braccia sul corpo, come un’ala, in modo che le mani e le braccia fossero rivolte all’indietro attaccate al corpo. Questa ipotesi si è rafforzata nel corso degli anni, ed è quella che ha cambiato la visione sui dinosauri, lo stile di vita e l’uso degli arti superiori.

Per quanto riguarda le loro ganasce , queste erano strette e lunghe. I denti erano piccoli e avevano una struttura insolita. Parlando della sua dieta si riaprirebbe un dibattito, da un lato molti scienziati, sulla base dei suoi denti, hanno indicato che aveva una dieta erbivora, tuttavia, dall’altro lato si crede di essere carnivoro, a causa delle sue caratteristiche fisiche, tipiche di un predatore. Per risolvere questo dibattito, molti scienziati hanno convenuto che questo dinosauro era onnivoro .

Per quanto riguarda il busto di questo dinosauro, era leggero e compatto, il che dimostra che è stato adattato per essere veloce. Il suo corpo si è concluso in una coda lunga e sottile , molto necessaria per l’equilibrio quando si è mosso sulle sue due gambe a tutta velocità. In generale Troodon è stato un cacciatore veloce e flessibile, che si adatta perfettamente al suo habitat naturale.

Parliamo un po’ del suo cranio…..

Dal suo cranio si sa che aveva dei grandi bacini e una visione binoculare sviluppata . Quindi si presume che avesse grandi occhi molto distanti tra loro, inoltre, probabilmente aveva un occhio molto acuto ed era in grado di distinguere le prede al buio.

Un fatto molto particolare di questo trodontino, è il suo grande cervello , questo è noto grazie al fatto che sono stati trovati segni di esso nella cavità cranica già fossilizzata, anche segni di giri cerebrali potrebbero essere osservati , che permettono di vedere la grande attività cerebrale di questo dinosauro e quindi una maggiore intelligenza.

Inoltre, aveva un lobo occipitale altamente sviluppato, la parte del cervello responsabile della vista e della memoria. Quindi si ipotizza che questo potrebbe comunicare con altri dinosauri della sua specie in un modo più complesso.

Anche se il suo EQ non è molto vicino a quello di noi umani, se lo confrontiamo con altre specie del suo tempo il Troodon era veramente un privilegiato, il suo EQ è calcolato per essere fino a sei volte superiore a quello di qualsiasi altro dinosauro.

Come si è comportato?

La comunità scientifica, chiama spesso Troodon come ” dinosauro coyote e non c’è nulla che meglio descrive il comportamento e il ruolo di questo dinosauro. Il coyote è veloce, abile, perspicace, perspicace, ingegnoso, risolve rapidamente i problemi e si adatta rapidamente alle situazioni.

Come abbiamo detto prima si riteneva che il troodon per la forma dei denti fosse erbivoro, tuttavia, sappiamo già che molto probabilmente era onnivoro.

comportamiento-troodon

I denti di questo dinosauro si trovano anche in alcuni dinosauri erbivori. Si ritiene quindi che il troodon potrebbe intrappolare gli alberi per raggiungere i frutti della chioma degli alberi. Ma che fossero erbivori o meno, la loro dieta era abbastanza ampia. Tale dieta può includere piccole lucertole, serpenti, mammiferi, anfibi e persino insetti.

Si ritiene addirittura che il Troodon sia stato in grado di utilizzare oggetti provenienti dal suo ambiente, come una specie di strumento, ad esempio, una roccia per ferire la sua possibile preda o utilizzare un ramo per mangiare formiche e altri insetti.

Gli uccelli e i loro nidi non sono sfuggiti a questo dinosauro perspicace, questo furtivamente e ha rubato le uova dalla tana di altri dinosauri. C’è anche la congettura che ha mangiato come uno spazzino. Erano in grado di cacciare altri dinosauri, come gli orodromi e persino lo stegosauro.

A giudicare dai resti di Troodon trovati in Alaska, questi erano più grandi dei loro omologhi meridionali, questo perché c’erano pochi concorrenti nel nord, così i troodontidi settentrionali cacciavano animali più grandi a giudicare dalle loro dimensioni.

Per quanto riguarda la loro riproduzione , fino ad ora sono stati trovati alcuni nidi fossilizzati, questi nidi hanno avuto in media 20 uova. Si ritiene che il troodon femminile avesse due ovidotti perfettamente funzionanti e deponeva le uova in coppia, i maschi erano quelli che la nutrivano e una volta nati si separavano dai loro progenitori.

Infatti, è noto che il loro luogo di nidificazione era vicino alle paludi in cui generalmente si accumulavano i cadaveri di dinosauri, questi cadaveri servivano come cibo per i troodonti appena nati.

Alcune curiosità sul Troodon

  1. Un estratto dal film documentario “La leggenda dei dinosauri”, un gruppo affamato di Troodon mangia un ornitopodo. Fino a quando Gorgosaurus li attacca e strappa le loro prede. potete vedere il video qui.
  2. Appare anche in altri programmi come “Parco Preistorico”, partecipa a due capitoli di “Dinosaur Planet” e compare anche in un documentario molto completo della serie “Paleolitico Mondo” in un capitolo intitolato “Troodon, il genio dei dinosauri”. Ecco l’intero capitolo per il vostro divertimento.

La Dinosauroid

Indubbiamente una delle curiosità più rilevanti su questo dinosauro, è la sua ipotetica evoluzione in un essere pensante molto simile agli esseri umani.

Questa ipotesi su un dinosauro molto simile a noi, è nata nel 1982, quando gli scienziati R. Seguin e Dale Russell si sono chiesti: “Cosa sarebbe successo a questo grande dinosauro cerebrale se non fosse stato estinto, circa 65 milioni di anni fa?

dinosauroide

Il Troodon era il dinosauro perfetto per formulare tale ipotesi , grazie al suo grande cervello. Questo dinosauro, come già sappiamo, avrebbe potuto essere una delle specie più intelligenti della sua epoca, che ha lasciato molte possibilità aperte. La creatura risultante di 65 milioni di anni di evoluzione ha ricevuto il nome di Dinosauroide.

.

Ricordate che il Stenonychosaurus (Troodon)ha avuto un corpo leggero, testa relativamente piccola come molti rettili oggi, occhi grandi ed era un cacciatore notturno. La costruzione del Dinosauroid è stata fatta tenendo conto di questi punti.

Il risultato finale è stato un dinosauro molto intelligente che è stato in grado di manipolare il suo ambiente. Era più lento, ma lo ha compensato con l’essere più intelligente. Poiché il Troodon era un predatore, possiamo supporre che abbia usato le armi per cacciare la sua preda.

È notevole osservare che il risultato finale è molto simile a come gli alieni sono generalmente descritti nei film, poiché questo dinosauro aveva caratteristiche come dita lunghe che ricordano artigli, occhi molto grandi e aveva anche le caratteristiche di un rettile, come la pelle, i piedi a tre dita e l’assenza di orecchie visibili. Infine, ha camminato in modo completamente eretto.

In termini generali le caratteristiche della Dinosauroid, questo per avere un cervello di grandi dimensioni il suo cranio dalla logica avrebbe una dimensione maggiore, motivo per cui il suo collo era più corto per facilitare il supporto.

La coda non sarebbe più utile perché è completamente diritta, non ha bisogno della coda per bilanciare, quindi la caviglia sarebbe più bassa e i piedi più lunghi e piatti. Facilitare il supporto della vostra nuova posizione, tuttavia, questo cambiamento fisiologico. Si sottrarrebbe una notevole velocità e agilità. Perderà anche gli artigli con cui ha intrappolato la sua preda.

D’altra parte, il suo grande cervello e la sua intelligenza gli hanno permesso di interagire in modo più complesso con gli altri della sua specie, di comunicare con il linguaggio, di manipolare l’ambiente che li circonda, di risolvere situazioni ancora più complete e di fabbricare armi.

Molte di queste teorie un po’ estreme, a mio parere, sostengono che i dinosauri hanno avuto un vantaggio di 65 milioni di anni sull’umanità.

E possono aver sviluppato la tecnologia e andare in un altro mondo, molto prima che l’uomo apparve sulla Terra, da qui la somiglianza di dinosauroid agli alieni. Cosa ne pensi?

Qui vi salutiamo….. Speriamo vi siano piaciute tutte le informazioni che vi abbiamo portato. Per finire, vogliamo lasciarvi con un video di Troodon abbastanza interessante:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *